Mr.

Mr.

Creato da Archivio degli Iblei il 15/07/2013
555

5.0 min
Salvatore Licitra di Ragusa, figlio di massari, laureato in Lettere e insegnante ricorda le condizioni di estrema povertà nelle campagne e riflette sulla lunga catena di sfruttamento, soffermandosi su aspetti della vita materiale di salariari, massari e bambini. Altro tema di riflessione è la sua esperienza di raccolta delle storie di vita e l’uso didattico delle testimonianze e di Terra matta. In questo brano il tema è l'uso delle fonti orali per l'insegnamento della Storia. L’intervistato, da lungo tempo impegnato nella raccolta di fonti orali, racconta l’esperienza di “fare storia con chi la storia l’ha fatta” e di una didattica che fa tesoro delle memorie della gente comune. A suo giudizio Terra Matta offre occasioni straordinarie per incontri con giovani e studenti. Vai a www.archiviodegliiblei.it
visualizzato 12163 volte
1.1 min
Nel commentare Terra matta l’intervistato sottolinea il realismo nella descrizione di condizioni di vita che lui stesso ha sperimentato. Condivide con l’autore il valore del lavoro e l’attaccamento alla famiglia. Pensa che la straordinaria invenzione linguistica di Rabito sia stata originata dal “bisogno” di comunicare. Vai a www.archiviodegliiblei.it
visualizzato 12671 volte
0.6 min
Salvina Rabito racconta come suo padre e suo zio, nonostante le condizioni di miseria in cui versava la famiglia, fossero da giovani capaci di animare vivaci compagnie, suonando chitarra e mandolino. Vai a www.archiviodegliiblei.it
visualizzato 11472 volte
0.0 min
L’istruzione e il lavoro minorile; il carnevale, le feste e il cibo; la scuola e l’analfabetismo di Vincenzo Rabito, autodidatta. Maria Fornaro, spiegando perché Terra matta sia un libro da leggere ai propri figli, riflette più in generale sul tema dei diritti dei bambini. Vai a www.archiviodegliiblei.it
visualizzato 7612 volte
0.0 min
Una lingua stupenda e un’opera straordinaria creata da una persona comune. Vai a www.archiviodegliiblei.it
visualizzato 6856 volte
0.0 min
Sergio D’Angelo sottolinea la capacità di Vincenzo Rabito di interpretare il mondo nonostante la mancanza d’istruzione ed esprime le sue considerazioni sulla mobilità sociale nel confronto tra passato e presente. Vai a www.archiviodegliiblei.it
visualizzato 6899 volte
0.8 min
La forza di Terra matta è nella verità che racconta, una forza che vince tanto sugli schemi ideologici quanto sulle regole della lingua italiana.
visualizzato 11687 volte
1.8 min
L’opera di Vincenzo Rabito fornisce una descrizione realistica e minuziosa della società del suo tempo, racconta le avventure di un uomo intelligente e “arrabbiato”. Vai a www.archiviodegliiblei.it
visualizzato 12203 volte
0.6 min
Nel commentare Terra Matta l’intervistato mostra una certa incredulità, ipotizzando che il successo possa essere dovuto soprattutto all’intervento dei figli istruiti. Vai a www.archiviodegliiblei.it
visualizzato 12818 volte
2.2 min
Nel commentare Terra Matta, Giuseppe Gurrieri sottolinea il realismo nella descrizione di condizioni di vita e la grande profondità nei giudizi morali da parte dei cosiddetti “ultimi”. La bellezza di Terra Matta consiste, a suo dire, nel trasmettere la capacità di una generazione di costruirsi una vita e la furbizia del povero per compensare la mancanza di altre risorse. Vai a www.archiviodegliiblei.it
visualizzato 11837 volte
2.6 min
Nell’originale lettura critica di Terra Matta Simona Mafai sottolinea come sia la madre l’Itaca di Rabito, il luogo dove fare sempre ritorno. Vai a www.archiviodegliiblei.it
visualizzato 10623 volte
1.1 min
La straordinarietà di Terra Matta è nella forza morale dell’autore che, da anziano, scopre la bellezza e le potenzialità della scrittura. Vai a www.archiviodegliiblei.it
visualizzato 10815 volte